top of page

Amore passionale vs Amore amicale. Qual è il vero amore?


Per la maggior parte di noi l'amore è la condizione essenziale per stabilire un rapporto intimo duraturo e appagante e rappresenta una dimensione di felicità e serenità verso cui tendiamo costantemente. Tuttavia l'amore si presenta in moltissime forme diverse.

Tradizionalmente c'è la tendenza a considerare due tipologie fondamentali di amore:

  • l'amore-passione, definito spesso come "amore infantile", "cotta", "infatuazione", "mal d'amore"

  • l'amore-amicizia, considerato l'amore "vero".

Queste due forme di amore rappresentano due categorie contrapposte che ci portano a considerare come opposti tra loro l'amore romantico e l'amore coniugale, l'amore irrazionale e l'amore razionale, l'eros e la sicurezza e stabilità. E se invece fosse possibile mescolare tutte queste forme?

Hatfield e Walster (1978) definiscono così l'Amore-Passione:

"Uno stato di desiderio intenso di unione con un altro, che si accompagna ad un senso di appagamento e di estasi. L'amore-passione non ricambiato (separazione) si accompagna a un senso di vuoto, ansia e disperazione. Uno stato di profondo eccitamento fisiologico"


L'Amore-Amicizia viene invece definito come:

"...quell'affetto che proviamo per coloro che fanno profondamente parte della nostra vita" e viene inoltre descritto come affetto e comprensione profonda, come sollecitudine per il benessere dell'altro.


Qual è l'origine dell'Amore-Passione e dell'Amore-Amicizia?



L'amore è un fenomeno primitivo. Anche fra i primati esiste qualcosa di simile a queste due forme di amore. Uno degli esempi più famosi ci viene fornito dall'esperimento di Harlow con le scimmie rhesus: i piccoli vengono separati dalla madre ed inseriti in una gabbia con due "madri-surrogato", una "fredda", di acciaio che fornisce cibo, l'altra "calda", coperta di panni e spugne ma che non fornisce alcun nutrimento. Harlow ha dimostrato che i piccoli passano la maggior parte del loro tempo attaccati alla madre "calda", anche quando vengono spaventati o sono sotto stress, tendono a restare aggrappati alla madre "calda" anche a costo di lasciarsi morire di fame. Perché questo? Perché la vicinanza fisica offre una protezione che viene vissuta come sicurezza psicologica e questo accade anche nei bambini.

Quando i bambini vengono separati, anche brevemente dalla madre, si disperano. Questa disperazione ricorda molto le forme dell'amore-passione, il desiderio di unione, con gli alti e bassi che lo accompagnano; mentre la contentezza dei piccoli quando godono della compagnia rassicurante della madre, somiglia molto all'amore-amicizia.


L'Amore-Passione e i suoi tormenti


Il modo in cui tutti noi interpretiamo i nostri sentimenti è profondamente influenzato da fattori cognitivi, sociali e biologici: i fattori cognitivi ci aiutano a percepire, interpretare e codificare le emozioni mentre il corpo ci dice qualcosa sulla qualità dell'emozione che proviamo quando siamo di fronte all'altro o quando lo pensiamo. La passione è legata all'eccitamento, che a sua volta dipende dal rilascio di ormoni e neurotrasmettitori che ci "attivano" verso l'altro.

L'Amore-Passione è un rischio. Il suo successo provoca gioia; l'insuccesso provoca disperazione. Ma soppesare le emozioni che proviamo non è per niente facile! Spesso è difficile dire in che misura la nostra gioia è dovuta alla presenza dell'altro e non invece al fatto che siamo disponibili a vivere una storia d'amore. E' difficile capire in quale misura la tristezza che proviamo è dovuta alla freddezza/assenza dell'altro o al fatto che soffriamo di solitudine, che ci fa paura stare soli. A quanti sarà capitato di buttarsi a capofitto in una storia che in realtà era solo un'illusione, e abbiamo sofferto per non essere stati ricambiati... Ma qual era il vero motivo della nostra sofferenza? Perché tendiamo ostinatamente verso una persona che non ci ricambia?

La ricerca (Lacey, 1967; Hatfield & Walster, 1978; Zillman, 1984) ha dimostrato che a livello neurobiologico la passione provoca confusione, può essere alimentata dalla gioia e/o dal dolore, e arriviamo a provare in poco tempo una vasta gamma di emozioni e sentim