top of page

"La vita oltre la vita"


"Io accolgo Te come mia sposa e prometto di esserti fedele sempre, nella gioia e nel dolore, in salute e in malattia, e di amarti e onorarti tutti i giorni della mia vita.

Io accolgo Te come mio sposo e prometto di esserti fedele sempre, nella gioia e nel dolore, in salute e in malattia e di amarti e onorarti tutti i giorni della mia vita... " Adesso può baciare la sposa!"

Oggi dopo 50 anni dalla loro prima unione, resa immortale da una Polaroid in bianco e nero, ecco la nostra coppia innamorata, sotto una pioggia di candidi chicchi di riso a sorridere e baciarsi con tenerezza davanti agli scatti curiosi di amici e parenti, che con gioia ed allegria sono tutti riuniti a celebrare la grandiosità di un vero amore, sopravvissuto solidamente a tutte le intemperie di una vita. Un'occasione unica per dare il giusto significato all'intensità di un sentimento puro, reso testimone da

un' unione lunga e felice. La nostra coppia imparando ad invecchiare, giorno dopo giorno ha imparato a vivere, ed è diventata "tutto ciò" che oggi vediamo attraverso le loro manifestazioni di affetto e gratitudine, solo grazie al tempo passato semplicemente a vivere.


Da sempre l'idea della senescenza è associata a qualcosa che sta per finire, ma difficilmente ci si sofferma a pensare che la vita dell'anziano è stata vissuta a lungo, a differenza di chi questa preziosa opportunità non l' ha mai avuta, o l' ha dovuta conquistare per minor tempo e probabilmente associata a dolori e sofferenze.


COMPITI EVOLUTIVI IN ETA' MATURA

Nella vecchiaia diventa più forte il legame d' attaccamento con la vita soprattutto a fronte di eventi che mettono in crisi un sistema familiare:

  • Malattie

  • "Compagni di viaggio" che lentamente vengono perduti

  • Accettazione delle limitazioni fisiche

  • Paura di non essere più autosufficienti

  • Paura di perdere il proprio partner

  • Paura di soffrire

  • Paura della fine

Ma oltre queste sfumature di "vita pura", che rappresentano i compiti evolutivi della vecchiaia, c'è:

  • il tempo propizio per interiorizzare" ( cit. Jung),

  • le abilità costruite saggiamente nel tempo

  • la custodia del passato

  • la "cura" dell'essere umano che è in noi.

  • la libertà di poter gestire il proprio tempo in maniera creativa

  • la piacevolezza di poter ancora appagare il desiderio sessuale

  • la capacità di poter osare

  • la percezione di un proprio sé plasmato

  • la ricerca di rapporti autentici

  • la scoperta che la sobrietà, la fragilità e la calma possono rappresentare dei valori aggiunti, non debolezze.