top of page

Sapiosessualità. Quando a sedurti è il cervello e non il fisico.


Correva l'anno 2014.... Sul famoso sito di incontri "OKCupid" appare un nuovo orientamento sessuale: "Sapiosexual"... come a dire: "Ehi Ciao mi chiamo Tizio, sono impiegato, ho 40 anni e sono sapiosessuale".

Da quel momento il termine si è diffuso, ad oggi quasi 10.000 persone su OKCupid si dichiarano sapiosessuali. Ma non solo, sui social sta prendendo sempre più piede e accanto ai vari orientamenti sessuali, come "asessuato", "demisessuale", "queer" compare anche "sapiosessuale". E' arrivato anche in Italia. E siccome dobbiamo stare al passo coi tempi cerchiamo di capire cosa si intende per sapiosessualità.

Le ricerche in merito non sono ancora molte ma l'attenzione di psicologi, sessuologi, sociologi e ovviamente dei mass media sta crescendo in tutto il mondo. Dunque cosa possiamo dire in merito?


Cosa significa sapiosessualità?


Partiamo dall'etimologia del termine:

Sapiosessualità deriva dal latino sapientia (sapienza, saggezza) e sexus (sesso). Avrete già capito dove si va a finire: attrazione sessuale per la sapienza, la cultura, il cervello brillante, il QI (Quoziente Intellettivo) alto. Questo letteralmente, in realtà la questione è più complessa ovviamente e meno categorica.

Avete di fronte Can Yaman? Brad Pitt? Roul Bova? Belen Rodriguez? Monica Bellucci? Niente da fare se non sanno intrattenervi con una conversazione coinvolgente, profonda e colta... poco importa se non capite nulla di cosa dicono..... devono circondarvi di parole, inondarvi col tono caldo e seducente della loro voce mentre parlano di problemi esistenziali, o delle ultime ricerche in fisica quantistica o dell'ultima mostra a New York di un artista astrattista.


Già... il sapiosessuale è una persona che si attiva sessualmente, si eccita se percepisce di avere a che fare con una persona intelligente e colta.

In realtà dire "intelligente" non è propriamente corretto: l'intelligenza, come quel grande uomo di Howard Gardner ha dimostrato, è un costrutto multidimensionale: esistono tante intelligenze (logico-matematica, verbale, musicale, motoria, emotiva, interpersonale, spirituale, visuo-spaziale, ecc). Quindi ci potrebbero essere sapiosessuali attratti da persone erudite, esperti in filosofia, storia, o politica; altri potrebbero essere attratti da individui con notevoli doti artistiche, altri ancora dalla capacità di problem solving e dal talento nelle materie matematiche e razionali.

In poche parole il sapiosessuale adora il cervello umano anziché l'aspetto fisico e l'unico "rischio" è che a letto possa chiederci di parlare della teoria della relatività o di citare Platone!


La sapiosessualità è una patologia?


Assolutamente NO!

Potrebbe diventare una forma di devianza se caratterizzata da fantasie e/o comportamenti inappropriati che causano sofferenza alla persona o agli altri.

Tendenzialmente si definisce come un orientamento sessuale ma anche qui non c'è accordo, ad esempio la dottoressa Debby Herbenick, educatrice sessuale e docente di salute pubblica presso l’Università dell’Indiana, sostiene che si tratta di un tipo di identità e in effetti sono molti gli eterosessuali, omosessuali e bisessuali che si dichiarano sapiosessuali.


Dunque chi è il sapiosessuale?


Semplicemente una persona che, essendo umana, subisce il fascino di un uomo o di una donna attraente fisicamente ma l'aspetto fisico non sortisce in lei alcun effetto, nessun desiderio particolare perché ciò che la attrae è la percezione di avere davanti una persona intelligente, che non significa necessariamente avere un QI alto o sapere tutto di tutto ma significa trovare piacere nella conversazione, nelle parole nella competenza, in qualsiasi campo.

Il dialogo diventa una forma di intimità, la parola attiva emozioni, passioni, interesse.

Il dialogo diventa un gioco di seduzione tra due menti, alimenta il desiderio: non ha fretta, lascia spazio all'attrazione mentale, all'aggancio mentale (ricordiamoci sempre che mente e corpo sono uniti in modo indissolubile).

La persona "intelligente" per il sapiosessuale è una persona che riesce a conversare in modo brillante, coinvolgente, con empatia, che è interessato al punto di vista dell'altro ed è disposto a confrontarsi.

Quando una persona riesce ad affrontare un argomento in modo abile, coinvolgente e con interesse nel sapiosessuale si accende una fiamma.